IL PIANO
STRATEGICO
LA PIANIFICAZIONE
STRATEGICA
VAS e VEA COMMISSIONI TEMATICHE

DIARIO STRATEGICO

  • 9-02-2009
  • 24/25-02-2009
  • 10/11-03-2009
  • 23-04-2009
  • 07-07-2009

In data 9 febbraio 2009 si sono tenuti presso la sala congressi del Teatro Vittorio Emanuele di Messina la presentazione e l’avvio delle 4 commissioni tematiche finalizzate alla redazione del Piano Strategico “Messina 2020 verso il Piano Strategico”, così articolate:

Commissione 1
“L’organizzazione fisica della città e le infrastrutture materiali” n. 31 partecipanti

Commissione 2
“Infrastrutture immateriali della ricerca e dell’innovazione” n. 21 partecipanti

Commissione 3
“Servizi per lo sviluppo locale dei territori” n. 28 partecipanti (con la Commissione 4)

Commissione 4
“Reti per la solidarietà e impresa sociale” 

L’intera giornata di lavoro ha visto la partecipazione di circa 180 persone e  si è aperta con il saluto del Sindaco. La mattina è stata dedicata alla presentazione da parte del Pianificatore dei punti focali che caratterizzeranno il processo di pianificazione. Nel pomeriggio si è dato avvio in simultanea ai lavori delle singole commissioni tematiche che si sono conclusi con il programma dei prossimi incontri.

Scarica i verbali
Verbale commissione 1 (scarica)
Verbale commissione 2 (scarica)
Verbale commissione 3 (scarica)
Verbale commissione 4 (scarica)


Si è svolto nelle giornate del 24 e 25 febbraio presso la Chiesa S. Maria Alemanna di Messina l’incontro delle 4 Commissioni tematiche finalizzate alla definizione dello scenario per il Piano Strategico Messina 2020.

Le 4 Commissioni (L’organizzazione fisica della città e le infrastrutture materiali, Infrastrutture immateriali della ricerca e dell’innovazione, Servizi per lo sviluppo locale dei territori, Reti per la solidarietà e impresa sociale) hanno definito i punti di forza e debolezza, opportunità e minacce del territorio raccogliendo le significative istanze presentate dai partecipanti.

Sempre il 25 febbraio, si è tenuto presso l’Istituto Jaci un incontro tecnico con i presidi di tutte le scuole superiori di Messina, per concordare il coinvolgimento delle scuole nella definizione del Piano Strategico.

Scarica i verbali
Verbale commissione 1 (scarica)
Verbale commissione 2 (scarica)
Verbale commissione 3 (scarica)
Verbale commissione 4 (scarica)

Nei giorni 10 e 11 marzo si sono incontrate per la terza e ultima sessione le 4 commissioni tematiche del Piano Strategico Messina 2020.
“Messina città porto” è stato il tema non solo della prima commissione, ma anche della seconda, in cui il mare è stato individuato come contenitore per lo sviluppo di ricerca e sperimentazioni.
I lavori della terza e quarta commissione sono stati unificati e si sono concentrati sulla valorizzazione del capitale umano, sul ruolo centrale di Messina come città metropolitana, sul ruolo della pubblica amministrazione.

Nel corso della due giorni si sono anche svolti un focus group tra l’assessore Gianfranco Scoglio e la stampa e un incontro con dirigenti, docenti e studenti delle scuole superiori della città.

Scarica i verbali
Verbale commissione 1 (scarica)
Verbale commissione 2 (scarica)
Verbale commissione 3 (scarica)
Verbale commissione 4 (scarica)


In data 23 aprile 2009 si è svolta a Messina, presso il Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, la presentazione del documento intermedio del Piano Strategico Messina 2020.
All’evento hanno partecipato più di 300 persone e una sostanziosa delegazione di studenti delle scuole superiori della città. Numerosi e tutti autorevoli i contributi al convegno: dopo i saluti del presidente del Consiglio
comunale, Pippo Previti, dell'assessore provinciale, Michele Bisignano e del city manager del Comune, Filippo Ribaudo, si è entrati nel vivo dei lavori, moderati dall’assessore allo Sviluppo  e LL. PP. Gianfranco Scoglio. Luigi Scarola di Nomisma ha evidenziato tre punti essenziali: la fuga dalla città, soprattutto da parte dei giovani, la bassa propensione industriale, la progressiva perdita del ruolo di traino della città. Rosario Pavia, consulente di Cooprogetti Soc. Coop., ha sottolineato la necessità di recuperare il ruolo strategico del porto e del waterfront. L’amministratore delegato di Nomisma, Giorgio De Rita, ha segnalato la “difficoltà a rinnovarsi” di Messina, una città con vocazione internazionale che però non riesce a farne una possibilità di sviluppo. Di seguito la testimonianza degli studenti del Liceo Bisazza, Giuseppe De Domenico, Antonio Russo e Andrea Baldari. La mattinata si è conclusa con l’intervento di Alberto Tulumello di Eures Group su “Messina verso il 2020”, che ha esposto la necessità per la città di accordarsi e utilizzare le sue risorse.
Nel pomeriggio, il vicesindaco di Milazzo Franco Cusumano e i sindaci di Barcellona (Candeloro Nania) e di San Pier Niceto (Franco Pitrone) hanno presentato i piani strategici delle rispettive città.
Dell’animazione dell’intero evento, del dibatto finale e delle relative conclusioni si è occupato l’assessore Gianfranco Scoglio.

 

Il giorno 7 luglio 2009 si è tenuto a Messina, presso il Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, l’ultimo incontro per la presentazione del documento finale del Piano Strategico Messina 2020. L’evento ha visto la partecipazione di un cospicuo numero di persone tra autorità, istituzioni, scuole e università. Dopo i saluti introduttivi del sindaco della città Giuseppe Buzzanca,del vicepresidente del Senato Domenico Nania e del prof. Alberto Tulumello di Eures Group, ha preso il via la tavola rotonda moderata dall’amministratore delegato di Nomisma Giorgio De Rita, il quale ha sottolineato l’importanza di una strategia integrata per lo sviluppo e la crescita dello Stretto. A seguire gli interventi del Presidente della Provincia, Nanni Ricevuto e del Rettore dell’Università di Reggio Calabria Massimo Giovannini, che hanno sottolineato l’importanza di investire sul capitale umano e sulla società della conoscenza per una concreta e reale crescita dell’area dello Stretto. La mattinata si è conclusa con l’intervento dell’assessore comunale allo sviluppo economico e ai LL.PP. Gianfranco Scoglio che ha invitato a costruire insieme una strategia dell’area dello Stretto credendo nel processo unificativo.
Nel pomeriggio sono stati illustrati i sei progetti bandiera del Piano Strategico affinché “Messina 2020” sia una città di servizi, attrattiva, moderna,della ricerca, dei giovani, portuale e vivibile. Sono intervenuti: il dott. Luigi Scarola di Nomisma, l’arch. Consuelo Nava di Cooprogetti, l’argh. Oriol Capdevilla di MBM Arquitectes e il dirigente scolastico dell’Istituto Bisazza Anna Maria Gammeri. L’assessore allo sviluppo economico Gianfranco Scoglio si è occupato delle conclusioni e della chiusura dei lavori.