Progetto Regolamento Educazione stradale Scuole

Regolamento

 

Articolo 1 – Principi generali

Il PedibuS rappresenta un’alternativa sicura, divertente ed ecologica al trasporto in auto degli alunni a scuola.

Gli alunni e i loro accompagnatori si incontrano in punti prestabiliti - delle vere e proprie fermate - e poi percorrono insieme, a piedi, il tragitto casa-scuola.

Il PedibuS è composto da un gruppo di alunni "passeggeri" e da uno o più adulti "autisti" e "controllori" e fa riferimento al modello del trasporto pubblico: gli alunni aspettano il PedibuS alle fermate, contrassegnate da un’apposita segnaletica, dove sono riportati anche gli orari.

I bambini vengono accompagnati da genitori o da volontari, riconoscibili da un apposito segno identificativo.

Il PedibuS potrà avviarsi solo se vi sarà la presenza di almeno due adulti addetti alla sorveglianza per ciascun itinerario e dovrà accompagnare non più di 12-15 alunni per tratta.

 

Articolo 2 - Finalità

L’attività PedibuS si pone come finalità principali:

a.        consentire agli alunni di raggiungere a piedi la scuola e il capolinea con sicurezza, favorendo la loro autonomia;

b.        permettere agli alunni di socializzare durante i percorsi anche con nuovi amici;

c.        favorire la conoscenza e la padronanza del territorio urbano;

d.        sviluppare la sensibilità ecologica.

Si propone inoltre di individuare modelli di mobilità alternativi al caotico ed eccessivo utilizzo dell’auto privata, soprattutto negli spostamenti da casa a scuola e viceversa, per limitare gli effetti nocivi in termini:

e.        ambientali e di salute;

f.          educativi;

g.        di carico veicolare.

Per incentivare e rendere il servizio agevole e funzionale, la scuola provvede a sensibilizzare il corpo insegnante in merito ad un adeguato utilizzo da parte degli alunni degli zaini/cartelle/valigette, con particolare riguardo al carico di materiale didattico trasportato dall’alunno, curando soprattutto di pervenire gradatamente a un peso e a un ingombro adeguati del materiale di cui sopra, tale da non compromettere la salute dell’alunno che intenda servirsi del PedibuS, oltre che l’efficacia del servizio nel suo complesso.

 

Articolo 3 - Percorsi e modalità di attuazione

L’attività PedibuS si propone come iniziativa rivolta a tutti gli alunni delle scuole primarie del territorio comunale.

Gli alunni che usufruiranno del PedibuS al mattino dovranno essere presenti al capolinea all’orario stabilito, che verrà comunicato precedentemente all’attivazione del servizio.

Il PedibuS parte all’orario prestabilito con gli alunni presenti.

Eventuali ritardatari potranno aggregarsi al PedibuS alle fermate successive.

Per il viaggio di ritorno gli alunni interessati, al suono della prima campanella, dovranno concentrarsi, all’uscita dalle proprie classi, presso il punto di raccolta all’interno della scuola debitamente evidenziato.

Gli accompagnatori verificheranno il gruppo del ritorno, in base all’elenco degli iscritti e dopo aver fatto l’appello.

Sarà cura delle insegnanti far uscire in orario gli alunni dalle classi per accedere al PedibuS, ed eventualmente comunicare l’assenza di un alunno.

Sarà invece cura dei genitori comunicare direttamente agli insegnanti, tramite avviso scritto sul diario, la partecipazione nello stesso giorno a uno solo dei due viaggi.

Il servizio del rientro a casa viene garantito limitatamente alla disponibilità dei volontari, è possibile che il “servizio” funzioni solo in alcuni giorni della settimana, solo in alcuni orari di termine delle lezioni e che possano essere apportate delle modifiche durante l’anno scolastico; il servizio di rientro pomeridiano per i bambini che frequentano il tempo pieno, viene attivato compatibilmente alla disponibilità di volontari.

Qualsiasi modifica che coinvolge le famiglie verrà comunicata.

Durante i tragitti di andata e ritorno è obbligatorio indossare la dotazione di riconoscimento Il funzionamento del PedibuS è garantito nei percorsi individuati e negli orari stabiliti.

Se l’alunno dovesse ritardare e perdere il PedibuS, sarà responsabilità dei genitori accompagnarlo a scuola o alla fermata successiva.

 

Articolo 4 - Comportamento

Per un regolare ed efficace servizio PedibuS, gli alunni sono tenuti ad adottare sempre un comportamento corretto e idoneo.

I bambini che utilizzeranno il PedibuS devono essere consapevoli che ciò costituisce un piccolo privilegio e chi adotterà un atteggiamento irresponsabile, mettendo in questo modo a rischio la propria incolumità e quella dei compagni, potrà essere escluso dall’iniziativa o sospeso dal servizio tramite comunicazione della scuola, sentito il personale accompagnatore.

A fronte della decisione assunta non è ammesso ricorso.

 

Articolo 5 - Iscrizioni

Per iscriversi al servizio dovrà essere compilato apposito modulo, distribuito nei vari plessi scolastici.

Le iscrizioni saranno accolte compatibilmente ai posti disponibili e al numero di accompagnatori volontari presenti per linea.

La domanda è valida per un solo anno scolastico e dovrà essere rinnovata per gli anni scolastici successivi, pena l’automatica esclusione.

I bambini che si trasferiscono da altri plessi scolastici o paesi si possono iscrivere nel momento in cui iniziano a frequentare la scuola.

  

Articolo 6 – Procedura di accettazione delle domande

Preliminarmente all’avvio annuale dell’attività del PedibuS, l’insegnante verifica le iscrizioni pervenute e provvede a comunicare l’esito alle famiglie interessate.

Le domande saranno accettate fino a capienza dei posti disponibili e nel rispetto dell’itinerario individuato.

Qualora le domande risultino eccedenti la disponibilità massima di “posti”, dovranno considerarsi i seguenti criteri di assegnazione:

a.        avranno la precedenza i figli degli accompagnatori/accompagnatrici;

b.        i bambini che hanno già frequentato negli anni precedenti il PedibuS ;

c.        accedono di diritto al PedibuS i fratelli degli alunni “accolti”;

d.        i posti verranno assegnati in base all’ordine cronologico di ricevimento delle domande d’iscrizione.

 

Articolo 7 – Gratuità del servizio

L’attività è svolta a titolo gratuito. La scuola darà conferma alla famiglia dell'iscrizione dell’alunno al PedibuS e contestualmente verranno consegnato l'equipaggiamento di riconoscimento, gli orari e i numeri di tel. degli accompagnatori.

 

Articolo 8 – Sospensione del servizio

Il PedibuS verrà sospeso nelle giornate di sciopero del personale della scuola o altro evento che potrà determinare pregiudizio al regolare svolgimento del servizio.

Sarà in ogni caso cura della scuola avvisare tempestivamente le famiglie di ogni sospensione del servizio.

Il PedibuS si svolgerà con qualsiasi condizione atmosferica e nel rispetto del calendario scolastico, salvo eventi di straordinaria emergenza.

 

Articolo 9 - Rinunce ed esclusioni

La rinuncia all’utilizzo del servizio, da parte degli alunni, dovrà essere comunicata con sollecitudine, a cura dei genitori e obbligatoriamente per iscritto alla scuola (all’insegnate referente del progetto), nonché accompagnata dalla restituzione dell'equipaggiamento di riconoscimento.

Il non utilizzo del servizio per un periodo di 3 settimane consecutive, in assenza di validi motivi-giustificazioni, da comunicare con sollecitudine, a cura dei genitori e obbligatoriamente per iscritto alla scuola, determinerà l’esclusione d’ufficio.

Servizio di rientro a casa: alla fermata dovrà essere presente un genitore, o chi per lui, ad aspettare il bambino. Se un genitore non sarà presente per più di due volte, l’alunno verrà escluso dal servizio di rientro.

La decisione, da parte del genitore, di apportare delle modifiche all’utilizzo del servizio (incrementare con più andate, non frequenza), nel corso dell’anno scolastico, deve essere comunicata tempestivamente alla scuola.

 

Articolo 10 - Sorveglianza

I compiti di sorveglianza e accompagnamento sono affidati a personale volontario e a genitori che vengono istruiti accompagnando inizialmente le carovane insieme ad altri volontari già accompagnatori da diverso tempo e poi vengono inseriti in un apposito elenco. Il personale di accompagnamento, durante il servizio PedibuS, dovrà sempre indossare la dotazione di riconoscimento.

 

Articolo 11 – Compiti del personale addetto all’accompagnamento e alla sorveglianza

I volontari e i genitori sono parte attiva nella promozione dell’iniziativa, nel diffonderne i valori e illustrarne i benefici alla comunità.

Essi sono tenuti a svolgere i compiti connessi al servizio PedibuS con impegno, senso civico, responsabilità e spirito di collaborazione.

I volontari-accompagnatori sono tenuti a verificare la presenza dei bambini alle singole fermate in base all’elenco fornito dalla scuola, a compilare i “registri di bordo” nei quali sono elencati i bambini, e a sorvegliare i partecipanti durante il tragitto.

In particolare, nell’espletamento del servizio i volontari-accompagnatori si affiancano ai bambini e li assistono, con compiti di controllo e sorveglianza affinché lungo il percorso non avvengano inconvenienti o incidenti.

Qualora dovessero verificarsi situazioni di emergenza, pericolo o incidente, il personale addetto è tenuto a fermare il PedibuS e a dare immediatamente allarme al personale della Polizia Locale e al Dirigente Scolastico.

Gli accompagnatori sono tenuti a far rispettare specifiche regole a garanzia della sicurezza degli alunni e in particolare:

a.        puntualità alle fermate;

b.        non spingere;

c.        non correre;

d.        ubbidire agli accompagnatori;

e.        mantenere la fila;

f.          afferrare costantemente la fune lungo il tragitto;

g.        indossare la dotazione di riconoscimento.

La sicurezza è elemento fondamentale ed essenziale per l’efficacia del PedibuS e deve essere la priorità dei volontari-accompagnatori durante i loro turni di accompagnamento. Il volontario impossibilitato a coprire il turno di servizio è tenuto a informare con ogni sollecitudine il Referente Coordinatore della linea PedibuS, non meno di 24 ore prima della partenza della linea a cui ha aderito.

Il gruppo volontari-genitori, tra i quali s'individuerà un referente che avrà il compito di curare i contatti con il docente referente PedibuS della scuola, si incontrerà periodicamente per monitorare l’attività, per aggiornamento/formazione, individuare criticità e soluzioni alternative, fare valutazioni sull’esperienza in atto, tenendo conto anche delle opinioni degli alunni, i loro suggerimenti, le loro osservazioni.

 

Articolo 12 – Percorsi sicuri

Il Comandante della Polizia Locale attesta la conformità dei percorsi, individuati per le linee PedibuS, al nuovo Codice della Strada, relativamente alla circolazione pedonale.

 

Articolo 13 – Copertura assicurativa

Gli alunni beneficiano di copertura assicurativa per infortuni durante il tragitto casa-scuola-casa.

I volontari/accompagnatori sono anch’essi soggetti a copertura assicurativa per la responsabilità civile e infortuni, a seconda della tipologia di contratto stipulata dalla scuola.

Eventuali integrazioni saranno concordate.

 

Articolo 14 – Sito internet

Ai fini di una più capillare informazione, divulgazione e promozione delle iniziative legate al PedibuS, viene privilegiato l’accesso all’informazione attraverso il sito internet della Scuola.

 

Articolo 15 – Trattamento dei dati personali

Per le finalità e gli adempimenti di cui al presente Regolamento, i dati personali dei soggetti interessati verranno trattati nel rispetto del D.Lgs. n. 196/2003.

In relazione alle incombenze e alle necessità sottese al presente Regolamento, i dati verranno trattati mediante strumenti manuali, informatici o telematici, in ottemperanza alle garanzie di riservatezza previste dalla vigente normativa.

 

Articolo 16 - Norme transitorie

Nessuna sostanziale modifica e/o sostituzione del presente Regolamento è ammessa nel corso del primo anno di vigenza, fatte salve eventuali necessarie integrazioni previa deliberazione del Consiglio d’Istituto.

Eventuali successive modificazioni sono approvate dalla maggioranza assoluta dei componenti il Consiglio di Istituto.

Il Regolamento, oltre a essere depositato presso la Segreteria della scuola e reso disponibile in forma cartacea al pubblico e a tutte le componenti della Scuola, trova pubblicazione nel sito internet di cui al precedente articolo 14.


scarica documenti

Locandine Progetto Schede adesione Regolamento Vademecum Questionario


Informazioni Tel. 090 6010252

da lunedì a venerdì ore 10:00 - 13:00          martedì e giovedì ore 16:00 - 17:00

pedibus@comune.messina.it


Home - Progetto - Regolamento - Educazione stradale - Scuole